Un adulto su 6 soffre di perdite uditive

Cause

Quali sono le cause della perdita dell’udito?
La perdita dell’udito è spesso associata all’avanzare dell’età, ma non sempre è così. Anche se può colpire le persone a qualsiasi età, la condizione più spesso compare dopo i 65 anni. Ma può anche essere causata da infezioni, lesioni o difetti alla nascita.

Perdita di udito legata all’età
Quando si invecchia si può perdere la capacità di sentire i suoni più acuti. È abbastanza facile vivere senza ascoltare il canto degli uccelli, ma quando si perdono alcuni degli elementi che formano il discorso è molto più impegnativo.

La perdita di udito legata all’età è dovuta all’usura che la vita quotidiana causa al sistema uditivo, e i sintomi più comuni sono problemi ad ascoltare voci delicate, così come difficoltà uditive in presenza di rumore di fondo. Spesso, i membri della famiglia notano la perdita dell’udito legata all’età prima che la persona interessata ne sia davvero infastidita

Perdita dell’udito causata dal rumore
Questa è spesso causata da sovraesposizione al rumore eccessivo. Minaccia l’udito di personale militare, ufficiali di polizia, lavoratori edili, operai, contadini, dentisti e insegnanti di scuola materna – per citarne solo alcuni. Anche i concerti rock e i lettori MP3 possono danneggiare l’udito delle persone. L’esposizione regolare a rumori forti accelererà la perdita dell’udito. Ecco perché è importante indossare sempre protezioni per le orecchie se si è esposti a rumore eccessivo.

Tipologie

Tipi di perdita uditiva
Le cause più comuni di perdita dell’udito sono l’età o la sovraesposizione a rumori forti. Ma la perdita dell’udito può anche essere causata da un’infezione, un trauma cranico, trattamenti per il cancro o dall’assunzione di alcuni farmaci.

La perdita dell’udito può essere causata da problemi dell’orecchio esterno medio, da cellule danneggiate o fibre nell’orecchio interno. Oppure può essere una combinazione di entrambi.

Perdita dell’udito dell’orecchio esterno e medio (conduttiva)
La perdita conduttiva dell’udito è causata da problemi dell’orecchio esterno medio, che possono impedire ai suoni di passare attraverso e arrivare all’orecchio interno. La causa più comune può essere un accumulo di cerume nel canale uditivo, i timpani perforati, fluido nell’orecchio medio o ossa dell’orecchio medio danneggiate o difettose (ossicini).

Perdita dell’udito dell’orecchio interno (Neurosensoriale)
Questo tipo di perdita dell’udito avviene quando le delicate fibre nervose dell’orecchio interno vengono danneggiate. In conseguenza di ciò, non trasmettono più il suono in modo corretto. Questo può essere causato da un’eccessiva esposizione al rumore, ma le cause più comuni di perdita dell’udito neurosensoriale sono i naturali processi di invecchiamento. Per alcuni le cellule sensoriali si usurano già all’età di 50 anni, mentre altri hanno solo un perdita trascurabile di udito anche all’età di 80 anni. Questa condizione è permanente nella maggior parte dei casi.

Conseguenze

La perdita dell’udito non trattata può portare a ritirarsi dalla vita sociale, perché le conversazioni richiedono molta più energia mentale. Se non trattata, la perdita dell’udito può portare a sentimenti di isolamento e depressione.

Verifica se alcune di queste preoccupazioni legate alla perdita dell’udito ti riguardano. Oppure, verifica se riguardano una persona vicino a te:

• Sei spesso insicuro quando ti trovi all’esterno perché non sai da dove provengono i suoni

• Spesso ti senti depresso e solo

• Ti stanchi spesso e devi riposarti dopo il lavoro

• Hai problemi a ricordare

• Hai problemi a riconoscere il parlato, particolarmente quando ci sono altre persone

• La perdita dell’udito ha diminuito la tua qualità di vita

• La perdita dell’udito non riguarda solo me, ma anche la tua famiglia

È importante chiedere aiuto se si verificano segni di perdita dell’udito in voi o in una persona cara.

La perdita dell’udito è diversa dalla perdita della vista

Come accade per gli occhi, anche l’efficienza dell’orecchio si attenua con l’età. Tuttavia, una perdita della vista rende gradualmente più difficoltosa la lettura col rimpicciolirsi delle lettere; con la perdita uditiva è diverso.

La perdita uditiva rende più difficile percepire certi suoni e certe sillabe. Ad esempio, alcune consonanti di tonalità acuta come “f”, “s” e “t” vengono facilmente coperte da vocali più forti e di tonalità più bassa, come “a”, “o” e “u”. Ne consegue che una persona con perdita dell’udito lamenta di poter udire che gli altri stanno parlando, ma che non riesce a sentire quello che stanno dicendo.

Udito normale

Deficienza visiva

Deficienza uditiva

Sintomi della perdita dell’udito

Se rispondi sì a una o più di queste domande è possibile che tu una perdita. Contattaci subito!

  • Pensi che la gente intorno a te mormori o parli a bassa voce?

  • Trovi difficili le conversazioni in ristoranti o luoghi affollati?

  • Devi spesso alzare il volume del televisore, della radio o del telefono?

  • Amici e familiari si lamentano che devono ripetere quello che ti dicono?

  • Devi guardare i volti delle persone, per essere in grado di capire quello che stanno dicendo?

  • Hai notato che i suoni di tutti i giorni, come il cinguettio degli uccelli, dei passi o il ticchettio dell’orologio, se ne sono andati?

© 2014 Audiocom, Via Trotti 76, Alessandria. Telefono 0131 263534 - P.I.00558420063 Iscritto albo fornitori ASL per convenzioni mutualistiche